Cosa fanno i professionisti del settore sanitario

Allo stesso modo dei produttori di apparecchiature per l’imaging, medici e radiologi seguono il principio ALARA per ridurre la dose di radiazioni. Per quanto concerne l’esposizione del paziente, l’esame di imaging  deve essere richiesto e giustificato dal punto di vista medico. D’altra parte, l’esame di imaging deve essere ottimizzato per mantenere la dose al livello più basso possibile.

Cosa fanno i professionisti del settore sanitario

Quando ci si sottopone a un esame, il radiologo o l’operatore tecnico dell’apparecchiatura devono fare tutto il possibile per proteggere il paziente e loro stessi ed evitare l’esposizione alle radiazioni non necessaria. Prima di qualsiasi esame di imaging, sarete  informati su tutte le fasi dell’esame a cui sarete sottoposti e vi saranno  fornite istruzioni importanti perché si possa ottenere le migliori immagini possibili. Durante l’esecuzione di una TAC, ad esempio, vi sarà chiesto di rimanere il più possibile immobili  perché eventuali movimenti causano sfocature nelle immagini e, perciò, comporterebbero la necessità di ripetere l’esame . L’operatore tecnico regolerà poi il dispositivo per accertare che la dose sia la più bassa ragionevolmente possibile, prendendo in considerazione dati quali il vostro peso e la vostra corporatura per ottenere il risultato desiderato.

Per determinate procedure radiologiche, vi sarà  un grembiule di piombo per schermare altre parti del corpo ed evitarne l’esposizione non necessaria alle radiazioni.